Autore/i JOVANOVIC, UROS
TAYDAS, MUSTAFA GURAY
Relatore PIVA, EVILA
Scuola / Dip. ING - Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Data 21-dic-2016
Anno accademico 2015/2016
Titolo della tesi Regional determinants of firm's entry in the crowdfunding industry
Abstract in italiano Il punto di partenza di questa tesi di laurea magistrale è stata la seguente domanda di ricerca: "in che modo le caratteristiche regionali influenzano l'ingresso di imprese nell'industria del crowdfunding nelle nazioni EU-15?". Lo scopo della tesi è quello di comprendere meglio i fattori regionali che determinano l’ingresso nel mercato di tali imprese e le differenze che esistono tra le regioni NUTS 2 sul numero di imprese che gesticono piattaforme di crowdfunding. Si vuole quindi fornire un framework di ricerca utile ad analizzare l'ingresso nel settore crowdfunding, diversificato in base ai diversi settori. Pertanto, abbiamo analizzato su scala regionale, anziché su scala nazionale, i driver che spingono nuove imprese di crowdfunding ad entrare in uno dei 4 segmenti dello specifico mercato (reward, donation, lending and equity). In questo modo, siamo stati in grado di comprendere meglio dal punto di vista imprenditoriale il fenomeno del crowdfunding, utilizzando come unità base di analisi l’ingresso delle imprese operanti nelle regioni EU-15 in un segmento del mercato crowdfunding. In altre parole, lo scopo di questa tesi è stato quello di identificare i determinanti regionali e la loro influenza sull’entrata nel mercato emergente del crowdfunding nell'UE-15. Per rispondere alla domanda di ricerca, abbiamo costruito 5 variabili dipendenti (4 come il numero dei segmenti di mercato e uno aggiuntivo per tener traccia del numero totale di ingressi nell’intero mercato crowdfunding), con lo scopo di contare il numero di ingressi di nuove società che gestiscono una piattaforma di crowdfunding all'interno di una regione geografica in un determinato anno. L’area geografica di riferimento è data dalla classificazione regionale NUTS 2, e di conseguenza la raccolta dei dati è stata effettuata per 214 regioni NUTS 2 all’interno dell’area UE-15 nel periodo 2007-2016. Dopo un'analisi iniziale, abbiamo deciso di concentrare la nostra analisi sul periodo 2008-2015, poiché prima del 2008 non si sono verificate entrate significative nel settore crowdfunding, ed i dati relativi al 2016 non sono ancora completi a causa di ritardo nella segnalazione di nuove entrate di aziende nel settore. In questo modo, abbiamo creato un database di dati di ricerca composto da 1712 osservazioni regione-anno (214 regioni in un periodo complessivo di 8 anni). Il framework di ricerca che abbiamo sviluppato si basa su due principali branche della letteratura. In primo luogo, la letteratura sul crowdfunding che ci è stata utile per identificare i concetti teorici fondamentali che abbiamo incluso nell'analisi del settore crowdfunding dal punto di vista aziendale. In secondo luogo, la letteratura sul processo di emersione del settore (tra cui la teoria istituzionale, economia evolutiva ed ecologia organizzativa) per identificare i driver potenziali che spingono all’ingresso nel settore emergente. Basandoci su quanto appena descritto, abbiamo sviluppato 9 ipotesi di ricerca (e uno supplementare come parte della prova di robustezza) per testare l'influenza delle caratteristiche regionali sull'entrata di nuove aziende nei 4 segmenti dell'industria crowdfunding. Le 9 ipotesi sono classificate in 6 macro-categorie che possono influire positivamente o negativamente sull'ingresso delle imprese: la domanda e l’offerta di servizi crowdfunding, legislazioni, norme sociali e comportamenti, le piattaforme di crowdfunding esistenti (vale a dire competizione interne al mercato) e fornitori di servizi sostitutivi. Per verificare le nostre ipotesi iniziali, abbiamo utilizzato 9 variabili esplicative (uno per ciascuna delle ipotesi iniziali) e 3 variabili di controllo, e sulla base delle 5 variabili dipendenti, sono stati costruiti 10 modelli statistici. A causa della natura delle nostre variabili dipendenti abbiamo scelto come modello statistico più appropriato la regressione binomiale negativa e svolto l'analisi nel pacchetto software IBM SPSS 23. Per riassumere, i risultati delle nostre stime econometriche dimostrano che la maggior parte delle nostre ipotesi teoriche sono corrette, ma molte di esse sono verificate solo per alcuni specifici segmenti del mercato crowdfunding. Grazie a queste ipotesi siamo stati in grado di identificare e comprendere meglio i driver che influenzano la scelta del segmento di mercato crowdfunding specifico delle imprese europee. La densità di popolazione è risultato essere un principale determinante di entrata regionale nell'industria. Questo fattore è quindi una spiegazione logica del fatto che la maggior parte delle piattaforme di crowdfunding sono lanciate nelle grandi città europee come Londra, Berlino, Parigi, Milano e Monaco di Baviera. Per quanto riguarda invece il segmento donation, un'intuizione molto interessante si trova nel fatto che le organizzazioni non governative che forniscono servizi sociali all'interno di una regione geografica stanno influenzando positivamente l’ingresso in questo segmento dell'industria crowdfunding. Inoltre, le regioni con un più elevato livello di altruismo e cura per il benessere degli abitanti nei loro dintorni hanno maggiori probabilità di avere il più alto tasso di entrata di piattaforme di donation. Risultati piuttosto inattesi sono stati ottenuti nel segmento reward dell'industria crowdfunding. È infatti emerso che le regioni NUTS 2 con maggiore utilizzo di social network hanno un ridotto numero di iscrizioni nel segmento reward. Tuttavia, questo risultato deve essere attentamente valutato in quanto potrebbe essere alterato dal metodo utilizzato per il trattamento dei dati mancanti. L’ingresso di aziende che operano piattaforme di equity crowdfunding è più frequente in regioni economicamente più ricche, con più alto reddito pro capite, con un settore finanziario ben sviluppato e con un’alta densità nel campo crowdfunding. È inoltre interessante notare come norme più rigide non impediscono l’entrata di nuove piattaforme equity, a differenze del caso di piattaforme lending il cui accesso è significativamente diminuito dopo l’introduzione di atti normativi più severi per il settore crowdfunding. D'altra parte, l’ingresso di nuove imprese operanti nel segmento lending è positivamente influenzato da un elevato utilizzo di social network tra gli abitanti di una regione.
Abstract in inglese The purpose of this dissertation is to better understand the regional determinants of firm`s entry in reward, donation, equity and lending segments of the emerging crowdfunding industry in EU-15 countries. We conducted a longitudinal analysis of firms operating a crowdfunding platform across 214 NUTS 2 regions, and studied their entry into the industry in period 2008-2015. Based on the literature stream of crowdfunding and the stream on entry to industry, we developed a framework and 10 hypotheses that were tested on the newly created research dataset, containing 1712 region-year observations. The estimates of a Negative Binomial model reveal that the population density is a significant predictor of regional entry in all 4 segments of the crowdfunding industry. Disposable income, financial firms operating in the region, and high crowdfunding`s field density are significant predictors of entry in the equity segment. The number of NGOs operating in social services area and the level of altruism among people in the region drive the entry in the donation segment. Firms’ entry in the lending segment is negatively affected by stricter regulations, and positively affected by the increased use of social networks in the region. Conversely, social networks are found to negatively affect the entry of firms in the reward segment of the crowdfunding industry. Key contribution to the stream of the crowdfunding literature is that it represents an empirical and cross-regional study of crowdfunding intermediaries, from entrepreneurial point of view, i.e. it analyzes the firm`s entry at regional level in Europe. The main contribution to the literature stream on entry to industry is the cross-segmentation of our analysis - we analyzed the firms` entry with a respect to diverse segments in a single industry. We statistically prove that diverse segments could have different entry determinants, depending on the distinguishing characteristics of that identified segment, within an emerging industry.
Tipo di documento Tesi di laurea Magistrale
Appare nelle tipologie: Tesi di laurea Magistrale
File allegati
File Dimensione Formato  
2016_12_Jovanovic_Taydas.pdf

accessibile in internet per tutti a partire dal 26/11/2017

2.38 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in POLITesi sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10589/131201