Autore/i CHIGNOLI, LAURA
STORZINI, SILVIA VIRGINIA
Relatore COLOMBO, MASSIMO GAETANO
Correlatore/i MEOLI, MICHELE
Scuola / Dip. ING - Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Data 3-ott-2017
Anno accademico 2016/2017
Titolo della tesi University prestige and alliances at IPO : investigating a mediation effect
Abstract in italiano L’affiliazione ad università prestigiose è uno tra i metodi più efficaci per legittimare scientificamente una startup. I problemi di distribuzione asimmetrica dell’informazione sono rilevanti soprattutto durante il processo di quotazione sui mercati finanziari: l’impresa per convincere gli investitori riguardo le sue capacità può affiliarsi ad un’università prestigiosa. Il segnale emesso dall’affiliazione accademica è stato attentamente studiato in letteratura, ma l’impatto che il prestigio di questa possa avere è stato trascurato. Lo scopo di questa tesi è quello di estendere la ricerca ponendo l’attenzione sull’importanza del profilo dell’affiliato. E’ stata inoltre valutata l’interazione tra il prestigio dell’università affiliata e quello degli scienziati nell’Upper Echelon, dei Venture Capitalist che supportano l’impresa e degli underwriter che hanno garantito il processo di quotazione. Per completare l’analisi è stato verificato il potenziale ruolo di mediatore svolto dalle alleanze strategiche nella relazione tra il segnale inviato dal prestigio dell’accademia e la valutazione ottenuta al momento della quotazione in Borsa. Il campione dati è composto da 254 imprese europee che hanno svolto un’IPO tra il 1990 e il 2009. Le informazioni necessarie sono state raccolte da database come Scopus e testate attraverso regressioni multilineari mediante l’uso del software STATA. I risultati ottenuti hanno confermato quattro proposizioni dimostrando l’impatto positivo del prestigio accademico sulla valutazione dell’impresa. Inoltre, mentre la certificazione data dall’università è additiva rispetto a quella emessa da prestigiosi Venture Capitalist e underwriter, essa risulta essere ridondante rispetto al segnale fornito dagli scienziati. Contrariamente a quanto ipotizzato, le alleanze non hanno un effetto di mediazione: nonostante l’impatto positivo dell’affiliazione accademica sul numero di cooperazioni, i risultati suggeriscono la presenza di una relazione diretta tra il prestigio dell’affiliato e la valutazione dell’impresa.
Abstract in inglese The affiliation with prestigious universities is one of the most effective way to certify the scientific legitimacy of startups: it allows to face problems of information asymmetry, which are relevant especially in the moment of an Initial Public Offering. The signal provided by the academic affiliation has been investigated by conspicuous literature, but no prior research has considered the importance of the reputation of the affiliated. We want to fill the highlighted gap. Furthermore, we have deepened the study assessing the interaction between the prestige of the affiliated university and the one of the scientists composing the company’s Upper Echelons, the Venture Capitalists backing the firm and the underwriters guaranteeing the listing process. Finally, we have analyzed the mediator role that strategic alliances can play in the relation between the signal delivered by reputable academic institutions and the IPO valuation obtained by the startup. This study has been carried out on a sample of 254 European biotechnology entrepreneurial ventures that have gone public between 1990 and 2009. The necessary data have been gathered from databases (e.g., Scopus) and then tested through multilinear regressions thanks to the software STATA. As a matter of fact, four propositions have been confirmed, showing the positive impact of the reputation of the affiliated university on the IPO valuation. Moreover, while the certification effect of the academic institute is additive in respect to the ones of prominent Venture Capitalists and underwriters, it is redundant with the signal conveyed by the scientists of the organization. On the other hand, the hypotheses on the mediation effect of alliances have been disproved: despite the positive impact of the tie with universities on the number of links established by the company, the results highlight a direct relationship between the prestige of the affiliated academic institution and the valuation at the listing moment. Moreover, analyzing the number of alliances, evidence of a greater statistical significance of the academic affiliation in comparison to the one of the university prestige has been found.
Tipo di documento Tesi di laurea Magistrale
Appare nelle tipologie: Tesi di laurea Magistrale
File allegati
File Dimensione Formato  
2017_10_Chignoli_Storzini.pdf

accessibile in internet per tutti a partire dal 09/09/2018

4.66 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in POLITesi sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10589/136331