Autore/i KELLECI, MINE
Relatore FASSI, DAVIDE
Correlatore/i XIAOCUN, ZHU
Scuola / Dip. ARC III - Scuola del Design
Data 21-dic-2017
Anno accademico 2016/2017
Titolo della tesi Thinking outside the fridge. New approaches to the consumer-end of the food system
Abstract in italiano L’agricoltura - che occupa il 40% della superficie del pianeta non ricoperta dal ghiaccio - è diventata una delle maggiori cause del riscaldamento globale, principalmente per sfamare la popolazione umana, che occupa appena il 2% del pianeta. Un terzo del raccolto prodotto in queste circostanze viene sprecato, mentre il 10% degli esseri umano continua a soffrire la fame. Per capire meglio le ragioni di questo spreco, è stata condotta una ricerca sulle fasi e sui cicli di vita del cibo. I risultati dimostrano come le cause principali riguardino le abitudini dei consumatori e dei supermercati, che producono il 60% dello spreco di cibo annuo. Oltre allo spreco diretto generato dai consumatori, l’apporto agli stadi precedenti non è trascurabile, specialmente quello riguardante frutta e verdura. Tra le varie ragioni, quelle prese in analisi in questa tesi sono principalmente il gap informativo tra i consumatori e la produzione e, secondariamente, la mancanza di consapevolezza sui metodi corretti per conservare i prodotti in ambito domestico. L’obiettivo di questa tesi è quello di individuare rimedi attuabili a questo sistema malfunzionante e insostenibile, attraverso la progettazione di soluzioni pratiche ed efficienti applicate alle cucine moderne.
Abstract in inglese Agriculture - covering almost 40% of the world’s ice-free area - has become one of the biggest contributors to global warming, mostly to feed the human population which covers only 2% of the world’s surface. One-third of the crops produced in these circumstances go to waste, while 10% of the human population continues to live in famine. Studies regarding life cycle stages of food show that the consumer-end of the cycle, household and retail, are the primary causes of food waste responsible for almost 60% of the annual food waste. On top of the direct waste generated by the consumers, the contribution to the previous stages is not small enough to be negligible, especially regarding fruits and vegetables. Among various reasons, the ones chosen to be the focus of this thesis are mainly the gap of information between the consumer-end and the production stage, followed by the lack of knowledge concerning correct storage of produce in households. The goal of this thesis is to find possible remedies to this uneven and malfunctioning system through designing efficient and practical solutions, adapted to the kitchens of today.
Tipo di documento Tesi di laurea Magistrale
Appare nelle tipologie: Tesi di laurea Magistrale
File allegati
File Dimensione Formato  
2017_12_kelleci.pdf

accessibile in internet per tutti

18.29 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in POLITesi sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10589/138280