POLITESI Politecnico di Milano Servizi Bibliotecari di Ateneo Servizi Bibliotecari di Ateneo
 
   ALL THESES       POST GRADUATE THESES       DOCTORAL THESES   
My POLITesi
authorized users
italiano
Please use this identifier to cite or link to this thesis: http://hdl.handle.net/10589/138509

Author: PEI, XUE
Supervisor: ZURLO, FRANCESCO
Coordinator: BERTOLA, PAOLA
Tutor: ZURLO, FRANCESCO
Department : DIPARTIMENTO DI DESIGN
PhD course: DESIGN
Cycle: 29
Scientific Disciplinary Sector: ICAR/13 DISEGNO INDUSTRIALE
Date: 23-Feb-2018
Title: Developing design capabilities in third sector. Leveraging social transformation through designerly organisational design approach
Italian abstract: La capacità di progettare è stata considerata come una risorsa essenziale e competitiva da ottenere per le aziende commerciali. I contributi del design, in particolare i processi e i metodi del design thinking, sono stati riconosciuti, studiati e distribuiti a livello operativo, tattico e strategico nelle organizzazioni (De Mozota, 1998; Best, 2006; Brown, 2009; Martin, 2009). Questi diversi ruoli di design corrispondono al quadrilatero del design (Buchanan, 1992, Golsby-Smith, 1996), che ha classificato le attività di design in base ai suoi temi. E al quarto livello, in cui le attività di progettazione si occupano di questioni organizzative, sociali e culturali, i ruoli dei progettisti non sono limitati nel promuovere la performance economica organizzativa, invece, gli aspetti centrati sull'uomo e quelli sociali delle attività di progettazione spingono il design thinking ad incidere su nuove aree e scopi emergenti che vanno al di là del business convenzionale. Il terzo settore, un settore in crescente crescita, che mira a rispondere ai bisogni e alle sfide sociali offrendo possibili supporti e offerte di alta qualità, ha mostrato le sue potenzialità nell'affrontare la crisi sociale ed economica. Tuttavia, le organizzazioni in questo settore, che sono state chiamate organizzazioni del terzo settore (TSO) in questa ricerca, hanno anche incontrato ostacoli per svilupparsi e crescere. Il design thinking ha il potenziale per fornire metodi efficaci e per guidare le loro attività pratiche per connettersi con le comunità del target e per stabilire nuovi modi di operare e gestire se stessi. Questa ricerca di dottorato ha messo in pratica un approccio progettuale di design (Boland & Collopy, 2004; Barry, 2016) per esplorare i processi di costruzione delle capacità di progettazione nelle organizzazioni del terzo settore verso l'adempimento delle loro missioni e proposizioni sociali. Questo lavoro ha seguito una strategia di ricerca d'azione - che collega la parte teorica con quella pratica partendo dalla costruzione di conoscenze teoriche di base, raccogliendo e analizzando casi di successo, conducendo azioni di progettazione partecipativa per formulare tre incontri organizzativi come risultati. La ricerca è iniziata principalmente rivedendo la letteratura in due campi di progettazione: 1) l'organizzazione dell’area di progettazione: le tendenze di ricerca verso un approccio più stilistico nello sviluppo e nella gestione delle organizzazioni; e 2) area di progettazione dell'impatto sociale: le pratiche dell'intervento progettuale su temi sociali e relazioni social-oriented. Allo stesso modo, la revisione della letteratura è stata condotta anche sull'organizzazione del terzo settore (TSO), comprese le sue caratteristiche, le motivazioni e le opportunità per sviluppare le sue capacità di progettazione. Successivamente, la ricerca ha raccolto casi di successo, in cui i progettisti hanno applicato i loro modi di pensare e di fare alle diverse attività organizzative. L'analisi è stata fatta per capire 1) quali contributi hanno dato il design e il design thinking alle organizzazioni del terzo settore analizzate dal punto di vista organizzativo; e 2) i processi di progettazione, che hanno stabilito diversi paradigmi per coinvolgere diversi attori, per potenziare le organizzazioni del terzo settore verso lo sviluppo delle capacità progettuali. Nel frattempo, sono stati utilizzati anche tre progetti di design partecipativi per rispondere alle domande di ricerca riflettendo su esperienze e dati personali. Le attività di progettazione partecipata hanno strategicamente adottato un approccio guidato dal design per orientare le organizzazioni del terzo settore a sviluppare le proprie capacità di progettazione attraverso percorsi diversi. Alla fine, i risultati della ricerca hanno rivelato 1) cinque caratteristiche principali dell'approccio progettuale di design organizzativo e 2) tre diversi incontri organizzativi che fungono da piattaforme promettenti che consentono alle organizzazioni di sviluppare offerte, connettersi con attori interni ed esterni, di (ri) formare il loro comportamenti organizzativi, processi e anche assunzioni fondamentali. In questi incontri organizzativi, vengono stabiliti diversi paradigmi di progettazione, che potrebbero cambiare lungo la scala temporale. Alla fine, diverse implicazioni sono riassunte per contribuire al business convenzionale e vengono forniti suggerimenti per guidare le attività di progettazione nella collaborazione con le organizzazioni del terzo settore. Come iniziativa di ricerca, lo studio contribuisce in diverse aree. In primo luogo, ha avanzato la ricerca nel settore della progettazione organizzativa conducendo un approccio orientato alla progettazione nel mettere in discussione gli elementi convenzionali di progettazione organizzativa. In secondo luogo, la ricerca ha generato una strategia top-down per incorporare il pensiero progettuale nelle organizzazioni del terzo settore. In terzo luogo, la ricerca ha proposto diversi tipi di incontri organizzativi come risultati efficaci per le capacità di progettazione degli edifici nel terzo settore. Inoltre, le mappe sviluppate analizzando casi di successo e strumenti di progettazione prodotti in progetti pratici fanno anche parte dei contributi di ricerca.
English abstract: The design capability has been considered as an essential and competitive resource to obtain for business companies. The contributions of design, especially the design thinking processes and methods, have been recognised, studied and distributed at operational, tactical and strategic levels in organisations (De Mozota, 1998; Best, 2006; Brown, 2009; Martin, 2009). These different roles of design correspond to the four-order of design (Buchanan, 1992; Golsby-Smith,1996), which has categorised design activities according to the design subjects. And at the fourth level, in which design activities are dealing with organisational, social and cultural issues, the roles of designers are not limited in fostering organisational economic performance, instead, the human-centred and social-oriented aspects of design activities will impel design thinking in impacting new areas and emerging purposes that beyond the conventional business. The third sector, an increasingly growing field - which aims at answering the social needs and challenges by delivering possible high-quality supports and offerings - has shown its potentialities in confronting the social and economic crisis. However, the organisations in this sector, which has been called Third Sector Organisations (TSOs) in this research, have also encountered barriers to develop and grown. Design thinking has the potential to provide effective methods and to guide their practical activities to connect with their target communities and to establish new ways of operating and managing themselves. This doctoral research has carried out a designerly organisational design (Boland & Collopy, 2004; Barry, 2016) approach to explore the design capability building processes in third sector organisations towards fulfilling their social missions and propositions. This research has followed an action research strategy – which connected the theories with practices from building basic theoretical knowledge, collecting and analysing success cases, conducting participatory design actions to formulating three organisational encounters as organisational design outcomes. The research primarily started by reviewing literature in two design fields: 1) organisation(al) design area: the research trends towards a more designerly approach in developing and managing the organisations; and 2) social impact design area: the practices of design intervention on social issues and social-oriented relations. Likewise, the literature review has also been conducted on third sector organisation (TSO), including its features, the motivations and opportunities to develop its design capabilities. Afterwards, the research has collected successful cases, in which designers have applied their ways of thinking and doing to different organisational activities. Analysis has been done to understand 1) what contributions design and design thinking have provided to third sector organisations observed from the organisational perspective; and 2) the design processes, which established different paradigms to involve different actors, of empowering third sector organisations towards developing the design capabilities. Meanwhile, three participatory design projects have also been used to answer the research questions through reflecting on personal experiences and data. The participatory design activities have strategically adopted a design-led approach in guiding third sectors organisations to build their design capabilities through different paths. Eventually, the research findings have disclosed 1) five main characteristics of the designerly organisational design approach and 2) three diverse organisational encounters that act as promising platforms enabling organisations to develop offerings, to connect with internal and external actors, to (re)form their organisational behaviours, processes and also fundamental assumptions. In these organisational encounters, different design paradigms are established, and they might change along the time scale. At the end, several implications are summarised to contribute to conventional business, and suggestions are provided to guide design activities in collaborating with third sector organisations. As a research initiative, the study contributes to several research areas. Firstly, it advanced the research in organisational design area through conducting a design-driven approach in challenging conventional organisational design elements. Secondly, the research has generated a top-down strategy(ies) in embedding design thinking in third sector organisations. Thirdly, the research has proposed different types of organisational encounters as effective outcomes for building design capabilities in the third sector. Moreover, the maps developed by analysing successful cases and design tools produced in practical projects are also part of the research contributions
Italian keywords: progettazione organizzativa; designerly way; organizzazioni del terzo settore; incontro organizzativo
English keywords: organisational design; designerly way; third sector organisations; organisational encounter
Language: eng
Publisher: Politecnico di Milano
Type of document: Tesi di dottorato
Appears in Collections:POLITesi >Tesi di Dottorato

Files in This Item:

File Description SizeFormatVisibility
Thesis- Xue Pei.pdfPhD dissertation13.26 MBAdobe PDFAccessible via Internet to all starting from: 20/1/2021 View/Open





 

  Support, maintenance and development by SURplus team @ CINECA- Powered by DSpace Software