Autore/i RANZA, GIORGIO
Relatore GIUDICI, GIANCARLO
Correlatore/i DALLA PELLEGRINA, LUCIA
DI MAIO, GIORGIO
LANDONI, PAOLO
Scuola / Dip. ING - Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Data 21-dic-2017
Anno accademico 2016/2017
Titolo della tesi Social impact of joining an empowerment programme with microfinance : evidence from India
Abstract in italiano La crescita economica non può essere ottenuta senza ridurre le diseguaglianze come le disparità di reddito e genere, specialmente in paesi in via di sviluppo come l’India. Ridurre le diseguaglianze richiede accrescere l’empowerment delle donne e, uno degli strumenti che i governi e le NGOs hanno sperimentato negli anni è la microfinanza. In letteratura ci sono alcuni esempi che mostrano come la microfinanza possa accrescere l’empowerment degli iscritti, ma alcuni studiosi suggeriscono che la microfinanza da sola non è sufficiente e dovrebbe essere unita con altri servizi. Lo scopo di questa tesi è fornire uno studio quantitativo che mira a capire se i Women Peace Council (WPC), un particolare tipo di programma offerto in aggiunta alla microfinanza, possano avere un impatto positivo sull’empowerment degli iscritti e degli altri abitanti del villaggio. I dati necessari a questa tesi sono stati raccolti principalmente con questionari somministrati a più di 400 persone residenti nella zone rurali di Calcutta (India) e analizzati usando modelli di regressione Difference In Differences (DID). Il risultato dell’analisi dimostra che la presenza di un WPC può ridurre la frequenza di episodi violenza nelle famiglie degli iscritti, anche se non porta nessun vantaggio agli altri abitanti del villaggio. Per finire, si suggerisce di fare leva sui punti di forza del programma rafforzando la sua presenza nelle aree dove le violenze domestiche sono più frequenti ed incoraggiando la partecipazione di una percentuale maggiori di popolazione per ottenere un impatto positivo anche sugli altri abitanti.
Abstract in inglese Economic growth cannot be successfully achieved without reducing inequalities such as income and gender disparity, especially in developing countries like India. Reducing inequality requires empowering women and one of the tools that Governments and NGOs have experimented over the years is microfinance. In the literature, there is some evidence that microfinance may empower women, but some scholars suggest that microfinance alone is not enough and should be paired with other services. This dissertation aims to perform a quantitative study to understand whether Women Peace Councils (WPC), a particular type of programme offered jointly with microfinance, can have a positive impact on the empowerment level of the members and the other inhabitants of the village. The data necessary for this dissertation were collected mainly through questionnaires administered to more than 400 borrowers living in the rural area of Kolkata (India) and analysed using regression models based on Difference In Differences (DID) estimation. The outcome of the analysis shows that WPCs can reduce the occurrence of domestic violence in the families of the members, even though no positive effects are observed on the other inhabitants of the village. To conclude, it is suggested to leverage the strengths of the programme reinforcing its presence in areas where domestic violence is common and encouraging the participation of a greater share of the population to achieve positive effects on the rest of the population.
Tipo di documento Tesi di laurea Magistrale
Appare nelle tipologie: Tesi di laurea Magistrale
File allegati
File Dimensione Formato  
2017_12_Ranza.pdf

non accessibile

2.73 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in POLITesi sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10589/138674