Autore/i MANDELLI, ILARIA
Relatore CALABI, DANIELA ANNA
Scuola ARC III - Scuola del Design
Data 24-apr-2012
Anno accademico 2010/2011
Titolo della tesi Guida crossmediale per la riscoperta culturale del territorio. Corti di memoria
Abstract in italiano In un mondo che cambia in maniera sempre più frenetica e disomogenea si sente l’esigenza di costante innovazione. Il territorio si evolve a ritmo frenetico e l’offerta dei suoi servizi e l’organizzazione dei suoi contenuti deve stare al passo coi tempi. E’ proprio questo l’ambito di studio della mia tesi: la comunicazione dei contenuti del territorio. L’obiettivo di tesi è quello di esplorare e riscoprire un territorio che si comunica, che racconta le sue molteplici identità, in particolar modo quella storica. Un territorio multiforme in costante movimento che richiede nuove modalità di rappresentazione e nuovi strumenti di comunicazione. Per una fruizione completa e consapevole dell’intera offerta territoriale c’è, quindi, bisogno di informazione; c’è sempre più esigenza di comunicare. Ci si trova in presenza di un numero sempre più vasto di utenti voraci di informazioni, che richiedono allo stesso tempo di trovare velocemente quello che cercano e di poter spaziare attraverso un’informazione sempre più granulare e personalizzata, senza però essere disposti a compromessi per quanto riguarda la qualità e l’impatto sensoriale. Si tratta di un territorio percorso da un abitante passivo e distratto che percorre i propri percorsi quotidiani in maniera meccanica privandosi del gusto e della logica della contemplazione. Le persone non hanno più il tempo per “stare” e “sentire” i luoghi e finiscono spesso in una situazione di privazione sensoriale, o meglio, in una situazione di ricezione distratta. Su questi presupposti si basa il progetto da sviluppare che avrà come obiettivo finale quello di presentare il territorio come spazio praticato, come comunicazione partecipata di aspetti di luoghi che si mettono in mostra tramite sguardo non contemplativo ma come atto performativo. L’obiettivo di tesi è quello di raccontare l’identità storica perduta della provincia di Lecco, in particolare puntando sull’immaginario mitico di leggende, favole, melodie e racconti tramandati dalla tradizione orale e pian piano sfumati nella memoria della società contemporanea, una società che si deve interrogare sulle modalità con le quali poter ancorare il moderno sviluppo alla sua identità storica. Oggi la perdita d’identità, di singolarità, di diversità ha trasformato i luoghi in non luoghi. Il territorio si è evoluto stratificandosi, accumulando esperienze sempre nuove che stanno portando a dimenticare quelle passate. E’ importante allora riscoprire il passato per capire da dove siamo partiti e come siamo arrivati in questo nostro presente. L’idea parte dal desiderio e dall’esigenza di esperire il territorio mediante una fruizione attiva e partecipe. La tipologia d’utenza maggiormente interessata a conoscere il territorio è quella dei visitatori e dei turisti che vogliono fare esperienza interagendo con gli spazi del luogo in cui hanno deciso di recarsi; anche se non viene esclusa la categoria dei cittadini curiosi che vogliono vivere il proprio territorio sotto nuovi punti di vista oltre quello da abitante che già appartiene loro. Per questo l’ambito di ricerca si basa su nuovi modi di interazione che permettano di vivere il territorio in modo meno tradizionale. Una narrazione del territorio da un punto di vista inedito con la quale riscoprire la sua identità storica attraverso modelli di fruizione non convenzionali che risultino più vicini alle reali esigenze dell’utenza. Il progetto riguarda la sinergia di più dispositivi in contemporanea da utilizzarsi in loco e non alla scoperta delle unicità storiche delle identità locali . Durante l’esperienza proposta l’utente sarà immerso nell’immaginario fantastico tra storia e leggenda, tra racconti e favole, canzoni e proverbi. La finalità di questa tesi è comunicare il territorio trasmettendone i valori e le peculiarità, attraverso l’esperienza delle identità locali e riportare alla luce ciò che, col passare del tempo, sta sfumando nella memoria. Una comunicazione costruita di percorsi fruiti tramite artefatti diversi ma integrati per aprire all’utente la possibilità di guardare il territorio da punti di vista differenti, rendendolo partecipe della realtà in cui è inserito e offrendogli nuovi spunti dando valore all’esperienza diretta, alla ricerca-azione e all’uso dei sensi per la sua mappatura.
Abstract in inglese -
Tipo di documento Tesi di laurea Magistrale
Appare nelle tipologie: Tesi di laurea Magistrale
File allegati
File Dimensione Formato  
2012_04_Mandelli.pdf

accessibile via internet solo dagli utenti autorizzati a partire dal 02/04/2013

15.28 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in POLITesi sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10589/54741