Autore/i CARMAGNINI, NICCOLÒ
MARCHESINI, ANDREA
Relatore GIUDICI, GIANCARLO
Correlatore/i CROCE, ANNALISA
Scuola / Dip. ING - Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Data 25-lug-2014
Anno accademico 2013/2014
Titolo della tesi Le società start-up innovative in Italia : caratteristiche, performance di bilancio e investimenti nel capitale di rischio
Abstract in italiano Le start-up occupano una posizione di primaria importanza nel tessuto economico e il loro ruolo è oggetto di studio da parte di governi, imprese e mondo accademico. La start-up incarna i concetti di innovatività e spirito imprenditoriale, alimenta lo sviluppo economico e crea occupazione. In quanto contenitore ad elevato potenziale, tuttavia, start-up è anche sinonimo di incertezza e spesso di insufficienti risorse finanziarie. Il reperimento delle risorse necessarie a colmare il “gap finanziario” è una passaggio decisivo per la sopravvivenza della start-up e lo sviluppo del suo potenziale. L’analisi approfondita di tale stadio risulta pertanto fondamentale. L’obiettivo principale di questo lavoro è valutare nella realtà italiana quali fattori impattano sulla probabilità di attrarre finanziatori esterni attraverso la definizione di un modello basato su un campione di start-up innovative. Per realizzare questo obiettivo si è partiti dalla normativa introdotta dal Governo italiano in tema di start-up innovative e sono stati approfonditi due filoni di letteratura: da un lato le caratteristiche delle start-up evidenziando i fattori che stimolano nascita, sviluppo e affermazione, dall’altro le modalità e le fonti di finanziamento esterno, con particolare attenzione verso business angels e venture capitalists ed equity crowdfunding. In seguito sono state raccolte informazioni relative alle caratteristiche delle start-up appartenenti al campione e alla presenza di investitori esterni. Il lavoro si conclude con la presentazione del modello, la verifica delle ipotesi e la discussione dei risultati. I risultati del modello hanno consentito di indentificare due fattori che impattano positivamente sulla probabilità di ricevere finanziamenti esterni: la collocazione della start-up all’interno di incubatori certificati e la presenza di imprenditori seriali nel team di fondatori della start-up. Nel modello sono stati testati altri fattori quali educazione accademica e precedente esperienza lavorativa con una granularità superiore a quella utilizzata in altri studi insieme a numerose variabili di controllo.
Abstract in inglese Start-ups represent a player of crucial importance in the economic environment and their role is currently intensely considered by Governments, firms and scholars. Start-up refers to the idea of innovation and entrepreneurship, they boost the economic development and create jobs. However, as high potential element, start-up also means uncertainty and normally implies a lack of financial resources. Finding resources and filling the “financial gap” is a crucial stage for a start-up in order to survive and exploit its potential, thus focusing on this aspect it’s fundamental. This work examines which factors advantage Italian start-ups attracting external investors through the definition of a model based on a set of innovative start-ups. In order to reach this goal the work firstly analyses the start-up regulation, recently introduced by the Italian government, then it deep dives two different literature streams: on one side the start-up characteristics highlighting the factors which encourage start-up’s creation, expansion and help to gain a relevant position in the industry, on the other side it examines ways and sources of start-up’s external financing, focusing particularly on equity crowd funding, business angels and venture capitalists. Moreover, for the start-up included in the sample, we collect numerous information regarding the start-up’s founder characteristic and the occurrence of external investors. In the end of the paper we present the model, test the hypothesis and discuss the results. The results give the possibility to identify two main factors that positively impact the probability of receiving external financing: the start-up’s attendance inside a certified incubator and the occurrence of serial entrepreneurs in the founding team. Furthermore the model tests other factors, in particular the academic background and the previous working experience with a higher granularity together with other control variables.
Tipo di documento Tesi di laurea Magistrale
Appare nelle tipologie: Tesi di laurea Magistrale
File allegati
File Dimensione Formato  
Tesi.pdf

accessibile via internet solo dagli utenti autorizzati a partire dal 01/07/2015

3.17 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in POLITesi sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10589/93880